Non ci siamo inventati nulla di nuovo anzi, crediamo nel semplicità del passato vissuta al mondo di oggi...

— Nulla di nuovo

Nulla di nuovo, diverso si!
E per questo che non abbiamo ancora definito la ragione sociale di NJB, non ci interessa identificarci in un oggetto... vogliamo ascoltare prima, condividere, in trasparenza.

Attingendo ad un passato, cercando di viverlo nel presente.

Non sempre nuovo e segno di innovazione, evoluzione.

Il nuovo, che non tiene conto delle sue origini, e impatto con il futuro diventa vecchio, obsoleto, nocivo.

Anche se si presenta dolce al palato...

Non serve solo creare, nuovo business, nuove realtà, nuovi prodotti, nuove forme socio lavorative.

Ma forse e usiamo la parola forse, per rispetto di tutti, innestare il nuovo su qualcosa di antico, con profondi radici solido, che non cada al primo vento...

Tutta la nostra storia evolutiva ha sempre avuto come centro il nostro pensiero, la capacità dell'uomo di cambiare, crescere. L'intelletto ci ha permesso di comprendere, creare di fare.

Siamo alla ricerca continua di qualcosa di "nuovo" che sia migliore di prima.

Eppure per quanto ci sforziamo, e cambiamo, se guardiamo in profondità vediamo che persiste uno stato di malessere generale, che parte dall'interiore e si riflette su tutto ciò che è intorno a noi.

Il nuovo, sembra che si porti sempre dietro qualcosa di vecchio. Una parte malata, difettosa, qualcosa che si con il tempo si ripropone, generando sempre lo stesso risultato. Malessere. In tutti i contesti. In tutte le forme.

Per questo NJB più che credere nella parola "nuovo" cerca di vivere quello che siamo e abbiamo in modo "diverso".

In tutta umiltà crediamo che come esseri umani, abbiamo dentro di noi le capacità di vivere in armonia con noi stessi e l'ambiente che ci circonda.

Abbiamo necessità e dovere di usare l'intelletto in modo diverso. Libero da preconcetti, e condizioni che il sistema ha creato.

Tutti i modelli di vita ad oggi vissuti hanno dimostrato lacune, se non essere un totale fallimento.

Perseveriamo in atteggiamenti ed, opere di continua riparazione, contraddizione.

Dobbiamo forse fermarci!
Capire! Formarci! Liberarci!

Non è possibile assimilare qualcosa di diverso se prima non abbandoniamo parte del vecchio.

5/5
No Comments

Post A Comment